Economia

immagine articolo

BOMBARDIERI: LA TASSAZIONE DELLE TRANSAZIONI FINANZIARIE SIA MESSA AL CENTRO DELL’AGENDA POLITICA INTERNAZIONALE

di Uil Nazionale -

Monday, June 6, 2022

“Chiederemo al Presidente del Consiglio, Mario Draghi, che nella prossima riunione del G7 si impegni affinché siano messe al centro dell’agenda politica internazionale alcune questioni fondamentali per la lotta alla precarietà, per ridurre le diseguaglianze, per la ripresa e lo sviluppo”.


Reduce dal Labour7, svoltosi a Berlino, il Segretario generale della Uil, PierPaolo Bombardieri, ha sintetizzato così le rivendicazioni della sua Organizzazione, ribadite nel corso dell’incontro con i Sindacati dei Paesi del G7, che si sono confrontati sui temi dell’attualità economica e sociale e che hanno anche rappresentato al Cancelliere tedesco, Olaf Scholz, le proprie posizioni.


Per il leader della Uil non ci sono dubbi: al G7 che si svolgerà a giugno in Germania, l’Italia si deve impegnare affinché si decida sia di garantire una transizione energetica socialmente sostenibile, per proteggere le lavoratrici e i lavoratori dalle conseguenze di questa scelta, sia di adottare normative sulla responsabilità sociale di impresa, per porre un freno allo strapotere delle multinazionali.


C’è un punto, in particolare, sul quale Bombardieri ha richiamato l’attenzione del Governo: “Anche al fine di garantire equità al sistema finanziario e di ridurre fenomeni speculativi – ha sottolineato il Segretario della Uil – è indispensabile che acquisti centralità la questione della tassazione delle transazioni finanziarie che, a livello mondiale, valgono 22 volte il Pil del pianeta: si stima, infatti che un provvedimento del genere, solo in Italia, genererebbe almeno 15 miliardi”.


Proprio di recente, peraltro, a sostegno di queste proposte, è giunta una decisione autorevolissima. Il Parlamento europeo ha approvato una risoluzione sulle conseguenze sociali ed economiche per l’UE della guerra russa in Ucraina. “Si tratta di una serie di richieste – ha spiegato Bombardieri – che ci trovano assolutamente concordi, avendole anche noi sollecitate ripetutamente e in molte occasioni pubbliche. In particolare, nel testo viene chiesto il rifinanziamento di Sure, per rafforzare i sistemi di previdenza e protezione sociale, l’introduzione di un’imposta sulle transazioni finanziarie, l’utilizzo di una tassazione sugli extra profitti, la rapida attuazione dell’accordo sulla tassazione minima effettiva e, infine, viene ribadita l’urgenza di combattere l’evasione e l’elusione fiscale”.


La soddisfazione per questi contenuti del provvedimento, oggetto delle battaglie della Uil da oltre un anno, è del tutto evidente e motivata. L’invito, ora, è rivolto al Governo italiano, affinché venga data applicazione a tali indicazioni, a partire dall’adozione di una tassa sulle transazioni finanziarie. “L’impatto della guerra sui cittadini ucraini è tragico – ha concluso Bombardieri – ma anche le conseguenze economiche e sociali sugli abitanti dell’Unione europea possono essere drammatiche: tutti gli Stati membri, a partire dall’Italia, dunque, si adeguino alla risoluzione del Parlamento europeo”.